Tipologie di procedimento

 

Art. 35, comma 1, d. lgs. 33/2013 Obblighi di pubblicazione relativi ai procedimenti amministrativi e ai controlli sulle dichiarazioni sostitutive e l’acquisizione d’ufficio dei dati.

 

Trasforma le tue fatture in liquidità con Credimi


Factoring digitale



2020

[In vigore dal 03/02/2020 - In corso]


Servizio erogato in collaborazione con
 
logo horizontal regular


icons8-information

Factoring digitale con incasso IMMEDIATO o alla scadenza dei crediti ceduti, al netto dei costi del finanziamento e di gestione


icons8-add-user-group-woman-man

Tutte le imprese con una sede operativa in Piemonte

  


iscrizioneFatture verso qualsiasi cliente italiano o estero, di importo massimo €1.000.000

 

incentivi

Anticipo immediato della liquidità: Pro solvendo (rischio di insolvenza in capo all’impresa cedente) o Pro soluto (rischio di insolvenza in capo a Credimi), con i seguenti vantaggi:

  • RIDUZIONE DEL COSTO praticato da CREDIMI (ai nuovi richiedenti che presentano domanda sul portale di Finpiemonte);
  • 2 minuti per richiedere un preventivo non vincolante; 
  • 3 giorni per ottenere risposta completa con finanziabilità e costi su tutti i clienti desiderati;
  • Flessibilità: possibilità di cedere solo alcuni crediti, senza obbligo di cessione dell’intero portafoglio;
  • Trasparenza: quotazione del costo univoca e omnicomprensiva, per singola operazione; 
  • Semplicità: il servizio è gestito interamente digitalmente, senza burocrazia inutile;
  • Confidenzialità: i crediti sono cartolarizzati, e non hanno obbligo di segnalazione in Centrale Rischi.


Richiedi un preventivo per il factoring digitale
!




Normativa e modalità di presentazione delle domande

Come funziona il servizio di factoring digitale

Quali sono gli attori coinvolti?
Gli attori sono 3: l’azienda cedente (che si finanzia), il suo cliente, il factor Credimi.
Il factor anticipa il credito al cedente, fornendo liquidità immediata e scontando il costo del credito. Alla scadenza, il factor riceve l’intero valore del credito dal cedente o dal ceduto, in funziona della soluzione (pro solvendo o pro soluto) e del metodo di incasso scelto.

Quale è la differenza tra pro soluto e pro solvendo?
Factoring pro solutoil factor acquista il credito in via definitiva, assumendosi il rischio. In caso di insolvenza, il factor si rivarrà sul cliente ceduto, senza potersi rivalere sull’impresa cedente. Trattandosi di una cessione definitiva, il credito scompare dal bilancio, con benefici per la PFN e il rating dell’azienda.

Factoring pro solvendo: il factor acquista i crediti con diritto di rivalsa sul cedente. Questa forma è più competitiva del pro soluto ed è generalmente utilizzata da imprese più piccole per migliorare il circolante.

Chi paga il cliente ceduto?
A seconda del tipo di operazione e del suo grado di rischiosità il pagamento del cliente può avvenire sul conto corrente già esistente dell’impresa cedente, oppure su un nuovo conto corrente a lei intestato presso il factor, o direttamente sul conto corrente del factor.

Il cliente ceduto viene notificato della cessione?
I factor tradizionali generalmente notificano la cessione del credito al cliente ceduto. In caso di operazioni con merito di credito elevato, la cessione può avvenire in forma confidenziale.

Quali sono i vantaggi rispetto a scoperto di conto corrente o salvo buon fine?
Il factoring pro solvendo è generalmente più competitivo di uno scoperto di conto corrente, perché il finanziamento è erogato a fronte di un credito. Il factoring pro soluto, rispetto a un salvo buon fine, permette di dimenticarsi completamente del problema degli incassi, e migliorare PFN e rating.

Contatta URP
Ulteriori dettagli