Prevenzione della corruzione e trasparenza

Art. 10, comma 8, lett. a ) d. lgs. 33/2013 Coordinamento con il Piano triennale per la prevenzione della corruzione; Art. 1, commi 3, 8 e 14, L. 190/2012; Art. 43, comma 1, d. lgs. 33/2013 Responsabile per la Trasparenza; Art. 18, comma 5, d. lgs. 39/2013 Sanzioni.


 Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza 2019-2021 (in aggiornamento)
 Allegato 1 al PTPCT 2019-2021 - Elenco Obblighi di pubblicazione 2021 - approvazione C.D.A. 28.1.2019 (in aggiornamento)



  Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza 2018-2020
  Allegato 1 al PTPCT 2018-2010 - Elenco Obblighi di pubblicazione 2020 (approvazione C.D.A. 31.1.2018)


  Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza 2017-2019
  Piano triennale di prevenzione della corruzione 2016-2018
  Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 



 Procedura Segnalazioni illeciti 190/2012
  Modulo segnalazione illecitiOPENOFFICEModulo segnalazione illeciti


Il Responsabile della prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (art.1, c.7, Legge 190/2012) è il dott. Antonio Fè d’Ostiani, nominato nella seduta consigliare del 12.09.2019 (recapito telefonico 011.57.17.898).

La Responsabile della pubblicazione dei dati è la dottoressa Giovanna Bossi, nominato nella seduta consigliare del 25.06.2019.

Relazione del Responsabile della Prevenzione e Corruzione 2018
FILE ODSRelazione del Responsabile della Prevenzione e Corruzione 2018

  Relazione del Responsabile della Prevenzione della Corruzione 2017
FILE ODSRelazione del Responsabile della Prevenzione della Corruzione 2017

   Relazione del Responsabile della Prevenzione della Corruzione 2016
FILE ODSRelazione del Responsabile della Prevenzione della Corruzione 2016

    Relazione Responsabile Prevenzione Corruzione 2015
FILE ODS Relazione Responsabile Prevenzione Corruzione 2015


Nei confronti di Finpiemonte non è stato adottato alcun provvedimento da parte dell'Autorità di vigilanza e controllo ai sensi dell'art.1, c.3, L.190/2012, né sono stati disposti atti di accertamento di violazioni delle disposizioni di cui al Dlgs.n. 39/2013.