News

Approvazione del Bando PRISM-E: domande dall'8 gennaio 2019

La Regione Piemonte, con Determinazione Dirigenziale n. 593 del 12 dicembre 2018 ha approvato il Bando PRISM-E, una Misura che incentiva la realizzazione da parte di Pmi (e di Grandi imprese che collaborino con le PMI) di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale negli ambiti individuati dalla Strategia regionale di specializzazione intelligente e, in particolare, nelle tematiche proposte alla Regione – e contenute nelle proprie Agende Strategiche di Ricerca - da parte dei Poli di Innovazione piemontesi.

I Poli di Innovazione, i relativi Soggetti Gestori e le corrispondenti aree tematiche di riferimento sono i seguenti:
- POLO AGRIFOOD (Agrifood): M.I.A.C. Scpa;
- CLEVER (Energy and Clean Technologies): Environment Park Spa e Consorzio U.ni.Ver, in ATS;
- CGREEN (Green Chemistry and Advanced Materials): Pst Spa, Consorzio Proplast e Consorzio Ibis, in ATS;
- POLO ICT (ICT): Fondazione Torino Wireless;  
- BIOPMED (Life Sciences): Bioindustry Park Silvano Fumero Spa;
- Mesap (Smart Products and Manufacturing): Centro Servizi Industrie Srl;
- PO.IN.TEX (Textile): Città Studi Spa.  

Lo strumento finanziario previsto è composto da un finanziamento agevolato, erogato con una quota di fondi a valere sul POR FESR 2014/2020 a tasso zero e una quota di fondi bancari a tasso convenzionato, combinato con un contributo a fondo perduto.


icons8-add-user-group-woman-manBeneficiari
- Micro, Piccole e Medie imprese (MPMI) e 
Grandi Imprese (GI), a condizione che collaborino con almeno una MPMI, iscritte al registro delle imprese della Camera di Commercio da almeno due anni e possesso di almeno due bilanci chiusi ed approvati; la sede o l’unità locale dove verranno prevalentemente svolte le attività di R&S deve essere sita e operativa in Piemonte, o in Valle d’Aosta per le sole imprese valdostane, e provvista di carattere attivo e produttivo. Possono tuttavia richiedere l’agevolazione le imprese che si impegnino a rispettare il suddetto criterio preliminarmente alla data dell’erogazione del finanziamento.

- End User (pubblici, o privati senza scopo di lucro) nei limiti del 10% massimo dei costi ammissibili di progetto e limitatamente alle sole spese di personale.
Ciascun soggetto potrà presentare non più di 3 domande. Per quanto riguarda la Valle d’Aosta, ciascun soggetto potrà presentare una sola domanda di finanziamento.  

iscrizioneIniziative ammissibili
Sono ammissibili progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale caratterizzati dai seguenti elementi:
Livello di innovatività
Composizione partnership
Dimensione progetto
Collaborazione

icons8-upload-48Procedura di presentazione domande
Dalle ore 9.00 del giorno 08/01/2019 e fino alle ore 17.00 del giorno 08/03/2019
, le imprese devono presentare la domanda compilando il modulo telematico al link: http://www.sistemapiemonte.it/cms/privati/attivita-economico-produttive/servizi/861-bandi-2014-2020-finanziamenti-domande
Entro l’08/03/2019 ciascun soggetto proponente deve procedere all'invio della domanda, previa apposizione della firma digitale, unitamente a tutta la documentazione riportata all’Allegato 4, punto 1 del Bando. Contestualmente, entro l'8/03/2019, ciascun Soggetto Gestore deve inviare via PEC a Finpiemonte,  all’indirizzo finanziamenti.finpiemonte@legalmail.it, copia della propria Agenda Strategica di Ricerca comprensiva di tutti i progetti proposti a finanziamento.
Per consentire l’associazione tra le singole domande facenti parte di uno stesso progetto, la procedura richiede di identificare un acronimo che dovrà essere richiamato dall’intero gruppo di progetto. E’ essenziale pertanto che tale acronimo sia definito ed identificato in maniera univoca. 

Ulteriori informazioni possono essere richieste ai seguenti contatti:

Contattaciwww.finpiemonte.it/urp
tel. 011-5717777 dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12